Ci pensiamo continuamente: vogliamo migliorare ogni giorno in qualche settore della nostra vita: potrebbe sembrare che voler superare i propri limiti sia una moda del momento, ma in realtà è scritto nella natura dell’uomo.

Sfidare se stessi, vedere fin dove si può arrivare forzando il proprio fisico o scoprendo le potenzialità nascoste della nostra mente è quello che ci differenzia dal mondo animale.

Ma se tutti all’inizio siamo nutriti dai migliori propositi, con l’andare del tempo questa miccia si spegne soffocata dal nostro peggior nemico: noi stessi.

In questo articolo voglio illustrarti le tecniche per superare i tuoi limiti e per passare dal tuo stato attuale allo stato desiderato.

1. Metti in dubbio le tue convinzioni.

Tutte le scelte della nostra vita si basano sulle convizioni che abbiamo su di essa.

Le nostre convinzioni però non si basano su una realtà oggettiva, bensì su una realtà soggettiva.

Questa realtà è basata sulla memoria delle esperienze del nostro passato o di quello vissuto o raccontato dalle persone rappresentative (genitori, amici, cultura, insegnanti). Quindi qualcosa di assolutamente parziale e riduttivo rispetto all’interezza e alla moltitudine delle informazioni di ciò che ci circonda.

Il fatto è che queste convinzioni diventano decisioni definitive che non mettiamo più in dubbio, soprattutto se apprese durante la nostra infanzia o sentite ripetute quotidianamente, con il risultato di penetrare e sedimentarsi nell’inconscio.

Quindi comincia ad essere consapevole di essere guidato da convinzioni potenzianti e limitanti.

Se non metterai in dubbio quotidianamente le tue convinzioni limitanti, non potrai mai superare i tuoi limiti perchè non scoprirai le reali risorse che possiedi; nascoste ad esempio da quella vocina negativa che si chiama critico interiore.

Il critico interiore seguirà alcune tue convinzioni di inadeguatezza con frasi del tipo: ” non ce la posso fare”, oppure di staticità del carattere: “sono fatto così e non posso cambiare”, o limiti sull’identità statica: “non sono nato con questo talento”. E’ impossibile mettere in atto anche solo il principio di qualsiasi cambiamento se non deciderai di togliere credibilità ad ogni parte di queste tue definizioni che ormai ripeti nella tua mente per abitudine.

Spezza questa abitudine sostituendola con forza ogni volta che ne sei consapevole, con pensieri positivi e motivanti. Non sarà facile all’inizio, ma con il tempo acquisirai velocemente l’abilità inconscia di sostituire la vecchia convinzione con la nuova.

2. Il tuo passato non è il tuo presente e futuro.

Ogni volta che vogliamo superare i nostri limiti, la nostra mente si trova con nuove variabili da gestire, in pratica aumenta la sensazione di incertezza. Quando la mente si accorge che stiamo uscendo dalla nostra zona di comfort, inizia a vedere in pericolo il nostro sistema di soppravvivenza, eattraverso i neuroni trasmette al nostro corpo delle sostanze chiamate ormoni. Noi lo percepiamo come emozioni. A seconda del dolore o del piacere che proveremo dopo il rilascio di queste sostanze, decideremo se continuare a perseguire il nostro obiettivo oppure se fare finire questa frustrazione.

Negli anni ho potuto constatare che chi supera i propri limiti ha deciso di provare anche emozioni negative sul breve periodo (presente) considerando i benefici del lungo periodo (futuro) e imparando dagli errori (del passato).

Chi invece rimane nello status quo oltre a non inalzare la propria soglia di dolore temporanea, non solo non vede i vantaggi nel futuro, ma si crogiola negli sbagli del passato, impantanandosi nei ricordi e vedendoli come predittori del futuro.

Anche se non te ne sei accorto, sei cambiato nel tempo, quindi quello che ti è successo nel passato si riferisce alla persona che eri e non a quella che sei adesso. Ciò significa che oggi puoi avere delle competenze e un atteggiamento che non avevi allora. Questo può sicuramente determinare risultati migliori rispetto al non mettersi in gioco.

3. Trova un esempio da seguire.

Molti dei tuoi limiti sono sicuramente già stati superati da qualcun altro. Oggigiorno non è difficile avere un contatto con questi esempi e imparare da loro. La tecnicha che ti consiglio non viene solo dalla PNL (Programmazione Neuro Linguistica), ma anche dal nostro più innato sistema di apprendimento: copiare gli altri (modellamento). Quindi cerca un mentore, un trainer, una persona che ammiri nel settore in cui aspiri eccellere, e non studia solo il suo comportamento, ma anche il suo modo di pensare (mind-set) e come ha affontato i problemi e i momenti NO. Non giudicare il suo operato, ma segui esattamente tutti i passaggi: se hanno funzionato per lui, molto probabilmente funzionaranno anche per te.

Bene, queste sono alcune tecniche per superare i tuoi limiti, ma tutti gli articoli di questo blog sono dedicati a questo argomento, quindi continua a leggere e a scoprire metodi nuovi. Non dimenticare però che dopo la lettura sono determinanti le tue azioni, quindi tenacia e determinazione.