emozioni

Ho scritto questo articolo per tutte quelle persone che si sentono sopraffatte dalle proprie emozioni. Capita a tutti ogni tanto di essere in preda delle emozioni e avere la sensazione che tristezza, Rabbia o paura non ci lasceranno più in pace.

Ti è mai capitato di domandarti: dove nascono le emozioni? Ho fatto molti studi e le emozioni nascono in una parte del cervello di cui ti parlerò tra poco.

Non esiste in realtà una definizione di emozioni positive o negative, direi che sono tutte utili, anche quelle negative, ma devono essere contestualizzate, se non lo sono possono nuocerci. Ad esempio la paura può proteggerci da eventi pericolosi, ma se entra nella nostra vita ripetutamente, la paura bloccherà il raggiungimento dei nostri obiettivi, impedendoci di andare alla scoperta del nuovo. La rabbia potrebbe essere uno stimolo all’azione, ma se diventa invidia può trasformarsi in una malattia psicosomatica.

Le emozioni e il dialogo interiore

Il dialogo interiore è come ci parliamo, quel chiacchiericcio mentale che ci accompagna ogni giorno. E’ intriso delle nostre convinzioni: pensieri che non mettiamo più in dubbio ma che potrebbero non essere ne esatti ne veritieri. Il critico interiore è come un cane che si morde la coda: ascoltarlo potrebbe farci stare male ma metterlo in dubbio potrebbe farci sentire peggio. Il dialogo interiore tiene in vita le nostre emozioni.

Le emozioni e il cambiamento

Il cambiamento è molto facile a dirsi più difficile a farsi perchè ogni convinzione ha una sua componente cognitivo- emozionale che si radica nel corpo. La prima cosa da fare per cambiare è smettere totalmente di lamentarsi.

Lamentarsi significa sentirsi vittima e spegne le emozioni della responsabilità. La svalutazione di sé porta a sensazioni nel corpo come ansia, paura irrequietezza.

Contrastare le emozioni non vuol dire sopprimerle, ma implica un atto di osservazione. Bisogna disidentificarsi da esse.

Se siamo nella paura saremo sempre nella situazione di blocco. Nello stato di gioia saremo più creativi e verranno fuori le nostre risorse assopite.

Per cambiare un pensiero bisogna associarlo ad un forte sentimento. Il sentimento deve coinvolgere totalmente la convinzione potenziante, perchè finchè avrai due emozioni discordanti non sarai congruente

Le emozioni governano la nostra vita

Non esiste pensiero a cui non sia legata un’emozione, a seconda dell’emozione che proviamo avremo un comportamento.

Più che i pensieri, sono le emozioni quelle ci muovono, infatti emozione significa muoversi per/verso.

Per capire il motivo dei nostri comportamenti dobbiamo risalire alle emozioni sottostanti ed infine al pensiero che lo ha generato.

Le emozioni non sono mai derivate dal pensiero cosciente ma sono la rivisitazione umorale di esperienze passate.

La nostra mente ogni volta che vive qualcosa va a vedere se può associare quell’evento ad un elemento simile del passato, se lo trova ripresenta anche lo stesso stato emotivo. La mente sceglierà sempre la via più veloce e non la più utile per trovare una risposta. Quindi se non poniamo un atto volitivo al cambiamento di tale circolo, saremo sempre costretti a percorrere lo stesso sentiero. Questo a lungo andare potrebbe allontanarci dall’avere una vita soddisfacente.

Ogni emozione quindi va vista come una porta che si aprirà o chiuderà alle esperienze a seconda della sua intensità. Con un atto di consapevolezza devi scegliere quale porta aprire.

Ci identifichiamo talmente tanto con le emozioni che finiscono per diventare la nostra identità, quindi dobbiamo sapere che inevitabilmente si trasformeranno nelle nostre abitudini per poi diventare la lente attraverso la quale daremo significato alla realtà che ci circonda.

Il problema è che se proviamo qualcosa pensiamo sempre che il sentimento provato sia vero e presagisca qualcosa che poi si manifesterà all’esterno.

Il processo di cambiamento inizia quando si ha ben compreso la falsità di tale postulato. Ma è molto difficile fare qualcosa di diverso quando si è presi da emozioni che toccano sia il corpo che la mente.

 

 

ADESSO TI PROPONGO UN VIDEO CORSO ECCEZIONALE PER AUMENTARE VELOCEMENTE LA TUA AUTOSTIMA, (GUARDA LA PRESENTAZIONE).